gennaio 30, 2008

Un sorriso

Posted in Pensieri e Parole, Poesie a 9:19 am di lucy72

 

Un sorriso non costa niente 

 produce molto e arricchisce chi lo riceve,

senza impoverire chi lo dà.

Dura un solo istante,

ma talvolta il suo ricordo è eterno.

Nessuno è così ricco da poter farne a meno,

nessuno è abbastanza povero da non meritarlo.

Crea la felicità in casa, è il segno tangibile dell’amicizia,

un sorriso da riposo a chi è stanco,

rende coraggio ai più scoraggiati,

non può essere comprato, nè prestato, nè rubato,

perchè è qualcosa di valore solo nel momento in cui viene dato.

E se qualche volta incontrate qualcuno che non sa più sorridere,

siate generoso, dategli il vostro,

perchè nessuno ha mai bisogno di un sorriso

quanto colui che non può regalarne ad altri.

Anonimo

gennaio 14, 2008

Poesie di Carnevale

Posted in Poesie a 9:58 pm di lucy72

Una volta per errore

Una volta per errore
un corridore ciclista
vinse una toppa
invece di una tappa:
Bel premio per un vincitore.
Alla vista di quello straccio
lui corre alla giuria:
Che cosa me ne faccio?
Una toppa è utilissima
gli fanno osservare,
puoi metterla sui gomiti,
sui ginocchi, dove ti pare.
Se poi vinci altre toppe
e le cuci per benino
avrai per Carnevale
un costume da Arlecchino.

(Gianni Rodari)

 

Il vestito di Carnevale

Per fare un vestito ad Arlecchino
ci mise una toppa Meneghino,
ne mise un’altra Pulcinella,
una Gianduia, una Brighella.
Pantalone, vecchio pidocchio,
ci mise uno strappo sul ginocchio,
e Stenterello, largo di mano
qualche macchia di vino toscano.
Colombina che lo cucì
fece un vestito stretto così.
Arlecchino lo mise lo stesso
ma ci stava un tantino perplesso.
Disse allora Balanzone,
bolognese dottorone:
Ti assicuro e te lo giuro
che ti andrà bene li mese venturo
se osserverai la mia ricetta:
un giorno digiuno e l’altro bolletta!.

(Gianni Rodari)

Ecco alcune canzoncine di Carnevale:

Maschere alla moda

Un vestitino per Carnevale

Madre Teresa di Calcutta

Posted in Pensieri e Parole, Poesie a 9:39 pm di lucy72

Inserisco nel mio blog alcune  poesie di Madre Teresa di Calcutta che mi hanno fatto riflettere:

 

 

 

La gioia di amare 

Tieni sempre presente che la pelle fa le rughe,
i capelli diventano bianchi,
i giorni si trasformano in anni.

Però ciò che è importante non cambia;
la tua forza e la tua convinzione non hanno età.
Il tuo spirito  è la colla di qualsiasi tela di ragno.

Dietro ogni linea di arrivo  c’è una linea di partenza.
Dietro ogni successo c’è un`altra delusione.

Fino a quando sei viva, sentiti viva.
Se ti manca  ciò che facevi, torna a farlo.
Non vivere di foto ingiallite…
insisti anche se tutti si aspettano che abbandoni.

Non lasciare che si arrugginisca il ferro che c`e` in te.
Fai in modo che invece che compassione, ti portino rispetto.

Quando a causa degli anni
non potrai correre, cammina veloce.
Quando non potrai camminare veloce, cammina.
Quando non potrai camminare, usa il bastone.
Però non trattenerti mai!
 
 
 

 Dai il meglio di te

Se fai il bene, ti attribuiranno

 secondi fini egoistici
 non importa, fa’ il bene.
 Se realizzi i tuoi obiettivi,
 troverai falsi amici e veri nemici
 non importa realizzali.
 Il bene che fai verrà domani
 dimenticato.
Non importa fa’ il bene
L’onestà e la sincerità ti
rendono vulnerabile
non importa, sii franco
e onesto.
Dà al mondo il meglio di te,
e ti prenderanno a calci.
Non importa, dà il meglio di te

 

                                                                                                                        
TROVA IL TEMPO…

Trova il tempo di pensare
Trova il tempo di pregare
Trova il tempo di ridere
È la fonte del potere
È il più grande potere sulla Terra
È la musica dell’anima.

Trova il tempo per giocare
Trova il tempo per amare ed essere amato
Trova il tempo di dare
È  il segreto dell’eterna giovinezza
È  il privilegio dato da Dio
La giornata è troppo corta per essere egoisti.

Trova il tempo di leggere
Trova il tempo di essere amico
Trova il tempo di lavorare
E’  la fonte della saggezza
E’  la strada della felicità
E’  il prezzo del successo.

Trova il tempo di fare la carità
E’  la chiave del Paradiso.

 

Scopri l’amore

Posted in Pensieri e Parole, Poesie a 9:16 pm di lucy72

 Parole di pace 
Prendi un sorriso
regalalo a chi non l’ha mai avuto
Prendi un raggio di sole
fallo volare là dove regna la notte
Scopri una sorgente
fa bagnare chi vive nel fango
Prendi una lacrima
posala sul volto di chi non ha mai pianto
Prendi il coraggio
mettilo nell’animo di chi non sa lottare
Scopri la vita
raccontala a chi non sa capirla
Prendi la speranza
e vivi nella sua luce
Prendi la bontà
e donala a chi non sa donare
Scopri l’amore
e fallo conoscere al mondo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 

 

 
 
 
 
 
 

 

 

 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 

 

 
 
 
 

 

 

 
 
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 

 

 
 
 
 

 

 

 
 
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

 

 
 
 

 

 

 
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

 

 
 
 

 

 

 
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 

 

 
 

 

 

 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 

 

 
 

 

 

 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 

 

 
 

 

 

 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 

 

 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 

 

 
 
 
 

 

 

 
 
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

gennaio 12, 2008

ACQUA: MANEGGIARE CON CURA

Posted in Eventi di plesso, Progetti, San Vito, Scuola a 2:48 pm di lucy72

ACQUA:MANEGGIARE CON CURA

E’ un percorso di educazione ambientale rivolto alle classi III della scuola primaria di Cerea, organizzato dalla “G E A – ONLUS – Associazione per l’educazione ambientale, (sito Web:www.gea-onlus.it) tenuto dalla Dott.ssa Silvia Lunardi.

Acqua: maneggiare con cura

 Ecco le varie fasi del progetto realizzato dalle terze di San Vito

Acqua: sorgente di vita

gennaio 9, 2008

PERCHE’ LE PERSONE GRIDANO QUANDO SONO ARRABBIATE?

Posted in Pensieri e Parole a 11:00 pm di lucy72

PERCHE’ LE PERSONE GRIDANO QUANDO SONO ARRABBIATE?

Un giorno,un pensatore indiano fece la seguente domanda ai suoi discepoli:”Perché le persone gridano quando sono arrabbiate?” “Gridano perché perdono la calma” rispose uno di loro. “Ma perché gridare se la persona sta al suo lato?” disse nuovamente il pensatore. “Bene, gridiamo perché desideriamo che l’altra persona ci ascolti” replicò un altro discepolo. E il maestro tornò a domandare: “Allora non è possibile parlargli a voce bassa?” Varie altre risposte furono date ma nessuna convinse il pensatore.
Allora egli esclamò: “Voi sapete perché si grida contro un’altra persona quando si è arrabbiati? Il fatto è che quando due persone sono arrabbiate i loro cuori si allontanano molto. Per coprire questa distanza bisogna gridare per potersi ascoltare. Quanto più arrabbiati sono tanto più forte dovranno gridare per sentirsi l’uno con l’altro. D’altra parte, che succede quando
due persone sono innamorate? Loro non gridano, parlano soavemente. E perché? Perché i loro cuori sono molto vicini. La distanza tra loro è piccola. A volte sono talmente vicini i loro cuori che neanche parlano, solamente sussurrano. E quando l’amore è più intenso non è necessario nemmeno sussurrare, basta guardarsi. I loro cuori si intendono. E’ questo che accade
quando due persone che si amano si avvicinano.” 
Infine il pensatore concluse dicendo: “Quando voi discuterete non lasciate che i vostri cuori si allontanino, non dite parole che li possano distanziare di più, perché arriverà un giorno in cui la distanza sarà tanta che non incontreranno mai più la strada per tornare.”

Mahatma Gandhi

Filastrocca scacciapensieri

Posted in Poesie a 9:02 pm di lucy72

Filastrocca scacciapensieri

La filastrocca scacciapensieri

parla di oggi e parla di ieri,

parla del tempo che va veloce,

parla del fiume che va alla foce.

Viene la sera e viene il giorno:

il tempo vissuto non fa ritorno,

la settimana è presto passata

e la domenica è già arrivata.

Passano i mesi e cambia stagione

cadon le foglie, occorre il maglione!

Passano i mesi, il freddo è finito

l’albero spoglio è già rifiorito.

L’anno che passa non ha importanza,

se tu lo vivi con la speranza

di preparare un mondo migliore

dove la gente ragiona col cuore!

gennaio 6, 2008

Lo Schiaccianoci

Posted in San Vito a 11:11 pm di lucy72

LO SCHIACCIANOCI

Nel corso di aggiornamento di informatica, tenuto lo scorso anno per le scuole del circolo di Cerea, insieme alla mia amica e collega Lorella abbiamo realizzato, utilizzando Power Point,  la storia dello Schiaccianoci di Cajkovskij. Se qualcuno è interessato a vedere il nostro lavoro…

Schiaccianoci by Lory e Lucy

gennaio 3, 2008

La neve

Posted in Poesie a 9:14 pm di lucy72

La neve

Questa mattina

scende la neve,

morbida, fine,

soffice, lieve.

I fiocchi bianchi

hanno le ali

e scendon stanchi

sui davanzali.

Il bianco manto

copre ogni cosa

e, intorno, intanto

tutto riposa.

(C. Lucchetti)

         Bianco Natale

gennaio 1, 2008

Poesia di Natale

Posted in Poesie a 8:16 pm di lucy72

NATALE 2007

          auguri_natale_preghiera1.jpg   

    

Poesia di Natale